WWW.SPORTALRIMINI.COM


CESENA vs. RIMINI 1-1
Data: Domenica, 26 Novembre 2006 @ 12:01:00
Sport Calcio

Il derby fra Cesena e Rimini termina in parità dopo 90 minuti spettacolari e ricchi di emozioni. In vantaggio i bianconeri nel primo tempo grazie ad

FORMAZIONI
CESENA
(4-3-3)
Turci, Biserni, Vignati, Lauro, Sabato, Pestrin, De Feudis, Salvetti(8' st Sacilotto), Papa Waigo(28' st Virdis), Pellè, Lazzari(14' st Bracaletti)
A disp: Sarti, Bova, Ferrini, Mezavilla
All. Castori

RIMINI
(4-2-3-1)
Handanovic, Baccin(31' pt Vitiello), Digao, Porchia, Regonesi, Cascione, Tasso(31' pt Milone), Pagano, Ricchiuti, Valiani, Jeda(35' st Moscardelli)
A disp: Pugliesi, Bravo, Peccarisi, Bischeri
All. Acori

RETI
17' pt Salvetti rig. (C), 21' st Jeda (R)

ESPULSI
27' pt Porchia per doppia ammonizione

AMMONITI
De Feudis, Biserni, Pestrin, Lauro, Bracaletti

TERNA ARBITRALE:
Messina di Bergamo
Giordano - Di Fiore
IV° uomo: Merchiori


Il derby fra Cesena e Rimini termina in parità dopo 90 minuti spettacolari e ricchi di emozioni. In vantaggio i bianconeri nel primo tempo grazie ad un rigore trasformato da Salvetti e raggiunti nella seconda frazione da Jeda che incorna all'incrocio dei pali un pallone servitogli alla perfezione da Pagano. I biancorossi in dieci per più di un'ora causa l'epulsione di Porchia per doppia ammonizione, dopo la rete del pareggio fanno tremare gli uomini di Castori e il triplice fischio del signor Messina arriva come una liberazione per i supporters bianconeri. I primi 15 minuti di gara sono del Rimini che tiene il gioco e va alla conclusione con Pagano (9') e Ricchiuti (13') poi al 17' arriva il vantaggio cesenate: Porchia trattiene in area Pellè e Messina accorda il rigore che Salvetti trasforma spiazzando Handanovic con un rasoterra angolato. Al 23' i bianconeri protestano per un goal annullato a Pellè ma Messina vede la trattenuta dell'attaccante su Baccin. Passano appena tre minuti e Porchia commette un plateale fallo fuori area ai danni di Pestrin e viene espulso per doppia ammonizione. I biancorossi accusano il colpo e il Cesena ne approfitta andando al tiro con Papa Waigo (35') e Lazzari (36'). Al 37' su una palla proveniente da calcio d'angolo Digao colpisce di testa ma troppo centrale, Turci blocca. Un giro di lancette (38') e il Cesena ancora a protestare per un rigore su fallo di mano di Milone che Messina prima accorda e poi annulla per un fuorigioco netto segnalato dall'assistente Di Fiore. Al 43' cross di Regonesi per Jeda che colpisce di testa ma Turci para. L'ultimo tiro del primo tempo è di Sabato che spara dai 25 metri ma Handanovic blocca a terra. La ripresa è tutta di marca biancorossa, al Cesena rimane la carta del contropiede come al 13' quando Sacilotto viene fermato in area da Milone e al 19' quando Vitiello intercetta un assist di Bracaletti per Papa Waigo. Al 21' arriva il pari riminese: cross di Pagano sul secondo palo per Jeda che salta più alto di tutti e di testa insacca all'incrocio dei pali. Due giri dilancette (23') e Bracaletti a centro area vince un rimpallo e scarica a rete, Handanovic blocca tutto. Gli ultimi minuti sono colorati di biancorosso e al 38' Valiani parte sulla destra ma la conclusione viene respinta da Lauro. Adesso in campo c'è solo il Rimini, il Cesena barcolla ma non cade e la fine delle ostilità per i bianconeri è un autentico sollievo.

www.riminicalcio.com



Il documento proviene da Lo Sport a Rimini e Provincia
http://www.sportalrimini.com

L'indirizzo di questa notizia è:
http://www.sportalrimini.com/article.php?sid=4063